Era scomparso a Roma l’1 agosto dopo essere uscito da casa per andare al supermercato. Da quel momento in poi il silenzio. Il corpo del milazzese Diego Dattilo, 37 anni, è stato ritrovato a Ostia qualche giorno fa. A confermare che si tratta del giovane milazzese anche l’esame del dna. Dattilo si i era trasferito a Roma insieme alla moglie Nunzia D’Aniello, per motivi di lavoro. I funerali di Diego Dattilo si svolgeranno domani pomeriggio al Duomo di Milazzo. Ad occuparsi della sua scomparsa anche Chi l’ha visto?, la trasmissione di Rai 3.

Diego Dattilo e Federica SCiarelli

La moglie aveva lanciato un appello: “L’amore è generosità – ha detto – se non vuole tornare a casa mi basta almeno che me lo dica”. Diego Dattilo l’1 agosto scorso, alle 14,40 si era allontanato a piedi dalla sua casa di Roma (Infernetto) per acquistare uno zainetto termico. Diego e Nunzia, genitori di un bambino di due anni, erano colleghi di università a Messina. Si erano trasferiti a Roma, dopo aver trovato lavoro, e si sono sposati nel 2006. Dopo il matrimonio, Diego ha terminato il suo contratto nel settore pubblico ed è passato al settore privato. Diego raccontava alla moglie che parallelamente continuava gli studi ed era ormai in procinto di laurearsi. Negli ultimi mesi, però, l’uomo era diventato “evasivo”, rifiutava l’idea di avere un secondo bambino, sembrava demotivato. Dopo la scomparsa Nunzia D’Aniello ha telefonato al datore di lavoro che però le ha rivelato che Diego non aveva mai lavorato per lui. Nunzia successivamente scoprirà ancora altre bugie del marito: aveva dato solo due materie all’università e non aveva pagato le bollette e l’ultima rata del mutuo.

Condividi questo articolo