Mentre si continua a lavorare a Bastione e a Fiumarella per rimuovere il fango accumulatosi nell’alluvione del 22, sono iniziati i primi interventi disposti dal Comune per il consolidamento della zona del torrente Mela e per ricostruire l’area di Fiumarella. Come si vede nella foto le ruspe stanno cercando di ripristinare le condizioni di sicurezza di tutte quelle zone distrutte dalla furia dell’acqua. Al Comune invece si sta facendo anche il report dei danni.
Questa mattina funzionari comunali hanno partecipato ad un tavolo tecnico a Messina promosso dalla Protezione Civile per definire le procedure di smaltimento dei rifiuti che in questi giorni sono stati raccolti in mare e negli arenili.

Lavori in corso


Si attendono anche dall’Arpa i risultati dei prelievi successivi alle prime due giornate, che per lo specchio d’acqua di Levante come è noto hanno riscontrato cinque criticità, mentre per quel che concerne le emissioni non sono ancora giunti i riscontri del tavolo tecnico che si è svolto presso l’ufficio speciale a palazzo dell’Aquila. Infine si attende ancora l’intervento della Protezione civile per avere certezze sulla solidità del costone di via Manica e della zona di SottoCastello, dove si è registrato il crollo del masso nel giardino di una abitazione privata che ha indotto gli abitanti a lasciare la loro casa ancor prima del provvedimento di evacuazione del sindaco. Gli stessi proprietari adesso chiedono certezze prima di poter far ritorno a casa.

Condividi questo articolo