Brutto 0-0 nel derby fra Sacro Cuore e Spadaforese. Le due formazioni si sono date battaglia ma le occasioni da gol si sono contate sulle dita di una mano. Senza Cannuni (infortunato) e Bonsignore (squalificato), mister Cambria ha rilanciato Irato nel ruolo di prima punta ma, nonostante una partita generosa, quest’ultimo non e’ riuscito a pungere piu’ di tanto. Al 3° e’ lo stesso Irato che potrebbe trovarsi a tu per tu col portiere spadaforese Oteri ma il difensore Amendolia chiude perfettamente la diagonale, anticipando l’attaccante milazzese.

Al 24° un gran destro di Mormino termina di poco alto. Al 31° ci prova Impala’ su calcio da fermo ma la sua conclusione sibila di pochi centimetri il palo della porta difesa da Oteri. Tanto agonismo ma languono le occasioni da rete. Ad inizio ripresa forse la pi˘ ghiotta palla-gol del match: sugli sviluppi di un corner, Francesco Romeo centra per Curro’ che da pochi metri non riesce a centrare lo specchio della porta con un colpo di testa. Al 71° calcio di punizione di Francesco Romeo, Oteri blocca senza problemi. Le due squadre danno vita alla consueta girandola delle sostituzioni. Ultimo brivido a pochi istanti dal novantesimo quando un retropassaggio ìsuicidaî di Squadrito per poco non mette Brigandi’ in condizioni di battere a rete ma e’ Sofia a salvare i suoi. In pieno recupero c’e’ spazio per il rosso al difensore spadaforese La Spada e per le proteste del Sacro Cuore in merito all’anticipato fischio finale del signor Saia di Palermo. Termina quindi a reti bianche e mai risultato fu piu’ sincero.

SEBASTIAN DONZELLA

 

Condividi questo articolo
627 visite