A rischio la decadenza di una decina di consiglieri comunali. A rivelarlo è il settimanale Centonove, da oggi in edicola. La questione è legata al pagamento dei gettoni di presenza. Ben 100 euro lordi a seduta. Il segretario comunale Giovanni Matasso, da lunedì dimissionario ad appena un mese dall’insediamento, si è rifiutato di firmare la liquidazione trimestrale ritenendo esoso l’entità del pagamento. A suo giudizio la delibera del novembre 2001 che aumentava da 33 a 100 euro lordi il gettone di presenza sarebbe illegittimo.

Il consiglio comunale

Se il segretario decidesse di mettere nero su bianco i suoi dubbi, ai consiglieri e assessori che hanno frequentato l’aula consiliare dal 2001 al 2010, non resterebbe che pagare decine di migliaia di euro di rimborso o instaurare una vertenza giudiziaria con l’ente che rappresentano decadendo immediatamente. Stamani il sindaco Pino inconterà Matasso per discutere l’argomento. Tutti i dettagli sul settimanale Centonove.

Condividi questo articolo
425 visite