Si apre domani – 10 novembre – al Duomo antico del Castello di Milazzo, il secondo Congresso Regionale della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali. L’importante appuntamento medico-scientifico, articolato in due giornate vedrà la partecipazione delle massime autorità scientifiche nazionali e di centinaia di illustri medici e infettivologi provenienti dalle più accreditate strutture sanitarie italiane. L’infettivologia si occupa dei rapporti tra i microrganismi patogeni e l’uomo ed è coinvolta in tutte le branche della medicina e della chirurgia.

Scopo del congresso, patrocinato dal Comune di Milazzo, è quello di fornire un aggiornamento nei vari aspetti delle infezioni in un gran numero di specialità medico- chirurgiche. In tale sede verranno affrontate problematiche patogenetiche e clinico-terapeutiche delle infezioni collegate all’assistenza al paziente, compresi gli aspetti intensivistici.
Particolare attenzione verrà attribuita all’impatto delle resistenze microbiche nei confronti delle malattie e alle possibilità che oggi si offrono alla classe medica, nel tentativo di contrastarne gli ulteriori sviluppi.
Nell’ambito del congresso inoltre si parlerà degli aggiornamenti in merito alle terapie di infezioni virali, come le epatiti virali e la patologia HIV correlata, che notevoli ripercussioni presentano rispetto alla gestione di patologie che richiedono trattamenti farmacologici di particolare complessità e durata. Presidente del Congresso è il Prof. Giuseppe Sturniolo, Direttore della UOC di Malattie Infettive, Dipartimento Medicina Specialistica dell’AOU Policlinico di Messina “Gaetano Martino”.L’evento è patrocinato da importanti partner scientifici e istituzionali.

 

Condividi questo articolo