Domattina –giovedi – alle 10 sarà ufficialmente aperto l’Ufficio speciale “Area ad alto rischio ambientale” che è stato allestito all’interno del palazzo municipale, al terzo piano di palazzo dell’Aquila, nell’area dove trovano posto anche gli uffici del Dipartimento al Territorio ed Ambiente. Ne ha dato notizia l’assessore Maurizio Capone. Saranno presenti il sindaco Pino, il responsabile dell’ufficio speciale, il funzionario regionale Antonino Cuspilici e rappresentanti delle Università di Messina, Catania e Palermo. L’ufficio speciale sarà subito operativo e sarà presentato alla città il prossimo 25 ottobre nel corso di un convegno che si terrà a Palazzo D’Amico al quale prenderanno parte anche rappresentanti dell’Osm, l’organizzazione mondiale della sanità. Diverse le funzioni dell’Ufficio speciale che tra l’altro dovrà anche gestire 5 milioni di euro per le bonifiche nell’area industriale di Milazzo.

“Questa iniziativa – ha detto ancora l’assessore Capone – è stata fortemente voluta dal presidente della Regione in sinergia con l’Amministrazione Pino e rappresenta l’unico organo istituzionale che può incidere e acclarare la situazione ambientale del nostro territorio. Sarà infatti questo ufficio ad occuparsi dei monitoraggi, della sperimentazione ed attivazione dei progetti di risanamento ambientale, ivi comprese tutte le azioni per il recupero, la valorizzazione, la tutela e la fruizione, finalizzati allo sviluppo del territorio”.

L’assessore ha poi annunciato che “nei prossimi giorni arriverà a Milazzo una centralina mobile dell’Arpa Sicilia per il monitoraggio di determinati inquinanti e per la captazione di odori molesti nel territorio”.

Condividi questo articolo
299 visite