MESSINA. Già si guarda al futuro. Cinemadivino brinda ai successi di quello che può essere considerato l’anno zero ma soprattutto getta le basi per il programma del prossimo anno. Venerdì 14 settembre, alle 19.30, nel suggestivo scenario del Marina del Nettuno, si disegneranno le rotte del nuovo itinerario. Conferenza stampa evento per giornalisti e addetti ai lavori. A seguire degustazione e proiezione del film “Chi M’ha visto”. A Ninni Panzera, consulente artistico della manifestazione, il compito di anticipare il programma e gli obiettivi che caratterizzeranno le prossime edizioni di cinema divino che saranno certamente più strutturate. La partecipazione di appassionati ai cinque eventi di quest’anno lasciano intuire che gli organizzatori hanno intrapreso la strada giusta. In tanti hanno “degustato” in location incantevoli, vini d’eccellenza, prodotti del territorio e film d’annata. Saranno presenti Ivo Blandina, padrone di casa, e chef Pasquale Caliri che hanno sposato con grande entusiasmo l’iniziativa.
Promotori di Cinemadivino l’associazione culturale La Zattera dell’Arte rappresentata da Ninni Panzera, che è anche consulente artistico del cartellone di eventi, Passpartao Events di Andrea Melita e Lillo Sciliberto, e Tb Design di Tina Berenato.

Ninni Panzera, Tina Berenato, Andrea Melita

Lo slogan di Cinema di Vino è “i grandi film si gustano in cantina”. Si tratta di un percorso enogastronomico “visionario” lungo le strade e nelle cantine d’italia. Cinemadivino, sino ad oggi, ha realizzato rassegne in tredici regioni italiane, con 735 serate (di cui 571 in Emilia Romagna), coinvolgendo 830 cantine e circa 82. 000 spettatori.

Lo chef Caliri con Ivo Blandina

La location. IL MARINA DEL NETTUNO
Inaugurato il 20 giugno 1998, il Marina del Nettuno di Messina, può ospitare fino a 160 imbarcazioni, senza alcun limite di pescaggio, fino a una lunghezza massima di 40 metri. Gli ormeggi sono realizzati con pontili galleggianti in acciaio e tutto lo specchio acqueo è protetto da una diga galleggiante in cemento armato. Chi approda al Marina del Nettuno, trova servizi e attrezzature all’avanguardia, custodia e assistenza all’ormeggio 24 ore su 24 da parte di personale qualificato, il bar e il ristorante, e tutti i migliori comfort per il diportista.
La posizione, assolutamente centrale, permette di spostarsi comodamente per visitare la città e le sue bellezze artistiche e naturali. Il Marina del Nettuno Yachting Club, affacciato sull’omonimo porticciolo, dona una cornice suggestiva. La sua posizione offre la possibilità di passare una serata in riva al mare pur rimanendo nel centro della città. Diportisti e ospiti della Clubhouse vengono accolti in un ambiente lounge elegante e raffinato, dove poter gustare ottimi aperitivi, e piatti ispirati ai sapori della terra siciliana arricchiti dalla creatività dello Chef Pasquale Caliri. Il ristorante del Marina del Nettuno Yachting Club, presenta una cucina impeccabile, dai sapori mediterranei arricchiti e rivisitati da Pasquale Caliri, Chef Alma, l’istituto di alta cucina di Gualtiero Marchesi. Il ristorante ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Tra questi l’inserimento nella famosa guida Michelin

La Marina Del Nettuno

Il film. CHI M’HA VISTO di Alessandro Pondi con Pierfrancesco Favino, Beppe Fiorello, Mariela Garrica
Commedia, Italia 2017, Dur. 105
Martino Piccione è un bravissimo chitarrista che collabora con i più grandi divi della musica leggera italiana, solo che nessuno se n’è accorto, perché lui è quello che sul palco sta dietro e i riflettori sono tutti puntati sul cantante famoso. D’altra parte il mondo dello spettacolo è così: non conta quanto vali, conta quanto appari. E tutte le volte che Martino ritorna a casa nel suo paesino in Puglia, deve subire le ironie dei suoi concittadini che lo sfottono per la sua ossessione di diventare un musici sta famoso. E allora, con l’aiuto del suo migliore amico Peppino, un “cowboy di paese” con pochi grilli per la testa, decide di mettere in atto un piano strampalato pur di attirare l’attenzione su di sé, e organizza la propria sparizione. Ma questo gesto estremo porterà a conseguenze davvero inaspettate. (da Film UP)

Condividi questo articolo
378 visite