I suoi quadri sono in mostra dal primo di settembre. E da tredici giorni a Palazzo D’amico è un via vai continuo di gente che non ha perso l’occasione di visitare “BlueSicily”, il primo allestimento milazzese di Mariagrazia Toto. Non è ancora il momento di tirare le somme ma per la pittrice milazzese va già bene così. «Questo successo mi emoziona – confessa – così come mi emozionano tutti i messaggi che i visitatori scrivono sul mio diario. Sono messaggi sinceri che ho ricevuto non solo da persone adulte ma anche da ragazzi».  Come questo: «La mia è una dedica fatta da una minuscola personcina di diciassette anni che grazie alle linee infinite dell’arte riesce a superare i problemi e sentirsi in pace con se stessa.  Dire bellissimi mi sembra scontato, li definirei come fossero energia che pervade l’anima». «Ringraziarmi – interviene Mariagrazia Toto – perché nel vedere la mostra ci si è emozionati credo sia il più grande regalo che un’artista possa ricevere». Una mostra, quella della Toto, che per Milazzo rappresenta un vero e proprio evento culturale.  E che continua ad attirare l’attenzione del pubblico grazie ad una serie di incontri in programma fino al 23 di settembre.

La psicologa Valentina Sabino

Il primo è previsto per domani, sempre a Palazzo D’amico, alle 19. Sarà l’occasione per parlare di “Psicologia dei Colori. Inconscio e Percezioni”. L’artista insieme alla psicologa Valentina Sabino si racconterà attraverso le emozioni che si nascondono dietro ai colori. «Il colore ha un effetto incredibile sulle persone, sull’umore, la percezione e anche sulle scelte – spiega la psicologa milazzese Valentina Sabino – È programmato dentro noi stessi e possiamo fare poco per controllarlo. Il nostro cervello primordiale è la parte di noi programmata per sopravvivere. È ciò che ci fa reagire istintivamente. Gli esseri umani si sono sviluppati nel corso di milioni di anni e i colori rappresentano una buona parte delle nostre percezioni. Perché avete difficoltà a mangiare del cibo blu o, dovrei dire, perché così pochi alimenti venduti sono di colore blu. Ma quali alimenti sono blu?
Avete mai notato che le pillole che tolgono l’appetito normalmente sono blu. È intenzionale di sicuro. Il colore è complesso. Infatti ogni colore che ha un certo effetto, ne ha anche uno contrario. Non è appetitoso il cibo blu? Ma, il cibo servito su piatti blu lo è. In realtà è più appetitoso di quello servito su piatti bianchi. Così il colore ha un’influenza incredibile anche se è un processo complesso.  E non solo il blu ci fa questi scherzi».

L’importanza di “BlueSicily” è venuta principalmente fuori durante l’inaugurazione nel corso del quale è stato aperto un dibattito, moderato da Pierpaolo Ruello, sull’importanza dell’arte e dei colori ed è stato proiettato il video “Emozioni Blu” realizzato da Francesco Romagnolo. (GUARDA IL VIDEO https://www.youtube.com/playlist?list=PL6J5k3YgTpfYfuZlR7UsaLHSUAfWB_BX_). E a cui hanno preso parte Benedetto Genovesi, Vincenzo Santamaria, Matteo Napoli e l’assessore alla cultura Salvo Presti. La mostra, infatti, è stata allestita grazie anche al supporto dell’amministrazione comunale. I contenuti del catalogo invece sono stati curati da Domenica Giaco.

Mariagrazia Toto, già nota per aver esposto in diverse città del mondo (New York, Londra e Firenze) e lo scorso anno al G7 di Taormina, ha sempre avuto l’obiettivo di far scoprire il blu della nostra isola e in particolate della città del capo a tutti i visitatori. Le sue tele conoscono solo due colori: il blu e il bianco. Quelli che lei utilizza esclusivamente per dipingere i suoi quadri. «Il blu – spiega Mariagrazia – è il colore del mare, delle emozioni forti ma anche il colore dei lividi di questa terra che ha bisogno sempre di più di rigenerare la bellezza che custodisce».

Palazzo D’Amico (ph Vittoria Cusumano)

Condividi questo articolo
1.771 visite