Il degrado a Piazza Nastasi, rifiuti ingombranti abbandonati nella frazione di Santa Marina e l’isola pedonale della ‘ngonia Tono. Le lettere dei lettori, inviate alla mail redazione@oggimilazzo.it o tramite messaggio nella nostra pagina facebook, lamentano principalmente la mancanza di decoro in città. Ecco i testi.

Buongiorno Oggi Milazzo, so che sicuramente il mio messaggio non sarà l’unico ma ho un messaggio da far passare e forse tramite voi può arrivare a chi di competenza. E’ possibile che Milazzo non abbia un parco per i bambini e quei pochi esistenti sono trascurati? A Piazza Nastasi hanno messo giustamente un’altalena per i bambini “speciali” ma si sono disinteressati degli altri giochi.

Milazzo è una vergogna, purtroppo anche stavolta le nostre speranze di un piccolo miglioramento sono risultate vane. E dire che per un affitto nel periodo estivo fanno scappare. In Marina Garibaldi, dalle ore 18 in poi, noi genitori ci incontriamo con i rispettivi bambini a chiederci dove portarli per farli giocare? Scusate se lo sfogo è scritto male…ma sono qui a Piazza Nastasi, sotto il sole cocente, e sto scrivendo mentre osservo i bambini. Tra l’altro sto attenta che mia figlia non inciampi tra bottiglie di vetro o che scappi fuori visto che i cancelli sono aperti.

Sonia T.

Divieto alla ngonia del tono

Buongiorno, ho letto il vostro articolo, riguardo all’ isola pedonale, della piazza del Tono di Milazzo. Ieri mattina 14 luglio, ho parcheggiato la macchina, regolarmente nei parcheggi delineati dalle striscia bianche, come tante persone che si trovavano li. Purtroppo, non mi sono accorta della nuova segnaletica, altrimenti avrei evitato senza dubbio. Perché al mio ritorno dalla spiaggia, mi sono ritrovata la multa sulla macchina, come del resto tutte le persone che avevano parcheggiato nella piazza. All’ inizio non capivo il motivo, poi ho chiesto informazioni. Voi, nel vostro articolo, scrivete che le multe sarebbero partite da lunedì 16 luglio, appunto per dare il tempo alle persone per abituarsi alla nuova segnaletica. Purtroppo per me insieme ad altre persone, non è stato cosi. Se magari avessero messo una segnaletica più evidente, dato che era il primo giorno, mi sarei accorta e sicuramente avrei evitato. Ormai non si può fare niente per evitare di pagare la multa. Penso che sia un po ingiusto, ho sempre preferito camminare a piedi, per evitare di parcheggiare la macchina, in posti in cui vi era il divieto. Grazie, buona giornata.

G.D.G.

Materasso abbandonato in via Guido, Santa Marina

Salve… vorrei segnalare lo stato di degrado indecente in cui è tenuta via Guido, a Santa Marina, a due passi dalla spiaggia. La gente che torna ad abitare le seconde case di cui questa zona è piena (tanti comunque i non residenti nel Comune), probabilmente svuota le abitazioni e lascia materassi e altri rifiuti voluminosi senza alcuna vergogna per strada, di fronte a tutti (ce n’è un altro a venti metri da quello che compare in primo piano… ingrandendo si vede).

Quando e come possono essere rimossi? Fra l’altro si vedono benissimo dal lungomare, anche passando in macchina. Assurdo. Passando ieri da lì ho visto che il materasso qui in primo piano è stato bellamente buttato in un cespuglio, appena fuori vista. Dobbiamo aspettare che il sole, la pioggia e il vento lo spappolino sporcando dappertutto? Per favore, chiedo di intervenire. Grazie

F.S.

Condividi questo articolo
2.647 visite

14
Rispondi

avatar
400
9 Comment threads
5 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
9 Comment authors
KlausmilazzosenzafuturoRicciardi AndreaPaoloDavide Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Ricciardi Andrea
Ospite
Ricciardi Andrea

Continuazione.. nonostante tutto,degrado sporcizia e incuria sono peggiorate!! Il giorno dell’inaugurazione in pompa magna della nuova altalena,nessuno si è accorto dei danni alle vecchie strutture,ma per magia il giorno dopo una delle”gambe”(tagliata come da foto)di un’altra altalena e i seggiolini sono scomparsi!! Infine da una settimana l’ultima altalena rimasta è stata danneggiata inusabile.

Ricciardi Andrea
Ospite
Ricciardi Andrea

Ci si meraviglia del degrado di p.za Nastasi?Considerate che il giorno del sopralluogo fatto dagli ass.ri DiBella e Italiano per l’ubicazione dell’altalena per disabili,ho fatto notare lo stato pericoloso/vetusto dei giochi e delle altalene esistenti,il giorno dopo,hanno rimosso una delle due altalene esistenti anche se riparabile(ma hanno messo qualche piantina da vaso,durate una settimana!)->

Klaus
Ospite
Klaus

Pooh! E non è il complesso! E se penso che a New York mettono il verde sopra gli autobus di linea, secondo un progetto rivoluzionario di architetti che lanciano l’idea del restauro ambientale, mi rendo conto che siamo nell’era degli Austalopitechi, in questa banana republic milazzese dello spettacolo e poca sostanza!

Paolo
Ospite
Paolo

Certo che dare tempo per “abituarsi” alla nuova segnaletica la trovo tipica! I segnali sono uguali ovunque, anche al di la dei confini italioti, e aver bisogno di capire che non si può parcheggiare la trovo una scusa. Che poi lo abbia detto l’amministrazione non significa nulla. Il cartello una volta messo e visibile, è legge. P.s. che senso ha “sfruttare” fino all’ultimo il parcheggio? Camminate!

Davide
Ospite
Davide

Ma ancora non vi siete accorti che Milazzo è diventata una fogna a cielo aperto? Camminando per le strade, lungo i marciapiedi, dentro le aiuole, nelle spiagge, nei litorali; ogni dove è una cloaca! Per non parlare della puzza di spazzatura avvertibile presso ogni portone condominiale! Non faranno la differenza quei quattro localucci della movida aperti a Milazzo… tra il lerciume.

Lino
Ospite
Lino

Tutta Milazzo è nel degrado. La differenziata è stata l’ennesimo fallimento. Unendo l’inciviltà di molte famiglie “perbene” all’inefficienza dei servizi, Milazzo è diventata una grande maleodorante pattumiera che frigge al sole di luglio. Era molto meglio prima!!!!

milazzosenzafuturo
Ospite
milazzosenzafuturo

concordo e aggiungo che la “differenziata” ha dato il colpo di grazia a un paese già agonizzante