Cetti Curfino e Andrea Coriano, protagonisti dell’ultimo libro di Massimo Maugeri, sono due personaggi che ti entrano nel cuore già dalle prime pagine. Lei è una donna bellissima ma sfortunata, ignorante ma intelligente e coraggiosa. Un coraggio che mette soprattutto in mostra quando scrive dal carcere una lettera in cui racconta la sua storia. Triste e ingiusta. E la scrive senza tralasciare volutamente i dettagli più dolorosi. Per lei e per il figlio. Una lettera che solo per il linguaggio utilizzato rappresenta un vero e proprio capolavoro. E’ sorprendete come dai termini dialettali viene fuori il carisma di questo personaggio che da dietro le sbarre prova a dettare delle vere e proprie regole di vita.

Lui è un giovane giornalista, intraprendente ma incerto, pronto a fare con passione il suo lavoro anche se pagato sei euro a pezzo. Lui che crede fermamente nel “potere della parola” ed entra per la prima volta in un carcere per raccontare la verità di Cetti. Questa storia triste e ingiusta che, anche se finita su tutti i giornali, non ha avuto il risalto che meritava.

Due vite che nel romanzo “Cetti Curfino” (La nave di Teseo) si intrecciano mettendo anche in mostra spaccati di vita quotidiana della società di oggi. Insomma un libro che va letto tutto d’un fiato. Pagina dopo pagina. Descrizione dopo descrizione. Sentimento dopo sentimento. Personaggio dopo personaggio. Perchè sì, in “Cetti Curfino” il racconto spesso è toccante e appassiona anche per i tanti aspetti sociali che vengono magistralmente messi in evidenza.

A Milazzo la scorsa settimana il libro è stato presentato nello splendido scenario che offre la ‘Ngonia Bay di Milazzo. Evento organizzato nei minimi dettagli dalla Mondadori Bookstore di Milazzo e patrocinato dalla Fidapa. Ed a commuovere il numeroso pubblico presente, invece, è stata la splendida interpretazione dell’attrice Lidia Fiumara che ha letto alcune pagine del libro.

A moderare il dibattito tra l’autore e la giornalista Rossana Franzone è stata Angelica Furnari che prima di introdurre l’incontro ha evidenziato cosa oggi significa essere donna e quante sono quelle costrette a fronteggiare situazioni dolorose. Esattamente come Cetti che alla fine è stata condannata due volte: prima dalla legge e poi dal figlio che rifiuta il suo amore. Massimo Maugeri, invece, ha raccontato come è nata l’idea del libro che prima ancora è stata una rappresentazione teatrale.

Massimo Maugeri collabora con le pagine culturali di magazine e quotidiani. Ha ideato e gestisce Letteratitudine (in rete dal 2006), blog letterario d’autore del Gruppo L’Espresso nonché uno dei più noti e seguiti blog letterari italiani, integrato dal quotidiano culturale online LetteratitudineNews.
Dal 2009 cura e conduce una fortunata trasmissione radiofonica culturale di libri e letteratura che ha lo stesso nome del blog, incrociando la propria voce con quella dei più noti scrittori italiani e internazionali. Ha pubblicato romanzi, racconti e saggi, tra cui il romanzo Trinacria Park (Premio Vittorini).
Tra i vari riconoscimenti ricevuti: Premio Addamo, Premio Martoglio, Premio Più a Sud di Tunisi, Premio Internazionale Sicilia “Il Paladino”, Premio Elmo, Premio Promotori della Lettura e del Libro.

La presentazione del romanzo “Cetti Curfino” è stato il primo evento della rassegna “Estate d’Autore” organizzata dalla Mondadori Bookstore di via Medici a Milazzo.

Il prossimo appuntamento è previsto oggi il 3 luglio, dalle 18:30 alle 21. Federica Carta, cantante di Amici 16 seguitissima sui social  incontra il pubblico e firma le copie del libro “Mai così felice” Fabbri Editori. Un appuntamento dedicato ad un pubblico giovanissimo (target da 10 anni circa).

Il 12 luglio, invece, toccherà a Daniel Speck, sceneggiatore tedesco, il cui romanzo parla di emigrazione, Sicilia e non solo, in collaborazione con l’assessorato Beni e Attività Culturali, ai Giardini di Villa Vaccarino.

 

Condividi questo articolo
550 visite