L’intervista all’ingegnere Franceschini

La Raffineria di Milazzo apre le porte al sociale. Un gruppo di ospiti delle Comunità Alloggio gestite dalla Cooperativa Sociale Onlus “In Cammino” ha visitato gli impianti della struttura milazzese. Undici disabili psichici che hanno oltrepassato il cancello della Ram nella loro nuova veste di giornalisti della testata online “ComuniCare“. Un giornale messo in piedi di recente dai minori che vivono nella comunità “Il Delfino”  e che adesso vengono supportati nel loro lavoro redazionale proprio dai disabili. Loro, penna in mano e macchina fotografica al collo, hanno osservato ogni dettaglio della struttura e fatto decine di domande per dare vita ad un reportage che verrà pubblicato la prossima settimana sulla loro testata. Un racconto dettagliato di come si lavora all’interno dell’azienda petrolifera. Ad accoglierli l’ingegnere Luca Franceschini, capo delle risorse umane e responsabile delle relazioni esterne, ed i suoi collaboratori Marco, Salvo e Angela. Loro per oltre due ore hanno accompagnato questi redattori “speciali” in un tour che ha svelato i segreti della Ram dall’arrivo del petrolio al prodotto finito. Lasciando tutti a bocca aperta.

«E’ stata una bellissima giornata – precisa Luca Franceschini – credo e spero di reciproca soddisfazione, nostra e dei ragazzi della cooperativa. A noi questi redattori sono piaciuti molto. Ci hanno lasciato un po’ di freschezza e voglia di fare, ancora meglio, il nostro lavoro. E’ stata un’esperienza motivazionale anche per i miei collaboratori. Tutti al termine hanno commentavamo con ammirazione il lavoro portato avanti dagli operatori di queste comunità».

Ad accompagnare gli ospiti della “In Cammino” sono stati Melinda Perdichizzi e lo psicologo Marco Italiano, due dei responsabili delle strutture coinvolte nella visita. «Per i nostri ragazzi – dicono – questa esperienza è stata un modo per sentirsi importanti. Sono stati accolti e coinvolti con grande attenzione e dedizione. E questo rappresenta un tassello fondamentale per il loro reinseriento sociale. La Raffineria di Milazzo, e in particolare l’ingegnere Franceschini, ci ha offerto un’opportunità di grande valore».

Il reportage della visita verrà pubblicato sul giornale online della cooperativa “In Cammino” ComuniCARE www.comunicare.incamminoonlus.it

Un momento della visita all’interno degli impianti della Raffineria

 

Condividi questo articolo
2.569 visite