Anche se in ritardo sulla tabella di marcia dalla prossima settimana partiranno lavori di pulizia dei terrapieni di Ponente e Croce di Mare, la potatura e scerbatura del verde e la derattizzazione, deblattizzazione e disinfestazione del centro cittadino. «Gli interventi stanno cominciando solo ora poiché le prime due gare bandite dal dipartimento sono andate deserte e la terza ha avuto un vizio di forma e si è dovuta rifare», spiega l’assessore all’Ambiente Damiano Maisano. Ad aggiudicarsi i lavori sono state le ditte La Spada Diego (terrapieno), Opera Appalti (potatura) e Ratidion (disinfestazione).

L’INVASIONE DI BLATTE. Si tratta di argomenti molto sentiti. Da giorni è diventato virale un video girato nella via Umberto I in cui decine di blatte invadono i marciapiedi e i commercianti sono costretti a chiudere le porte delle rispettive attività. A quanto pare il fenomeno è stato causato da un intervento di deblattizzazione privato da parte di un condominio che ha portato gli insetti a scappare verso l’esterno.

PULIZIA SPIAGGIA. Con una interrogazione i consiglieri Rosario Piraino e Maria Magliarditi, avevano messo in rilievo i disagi che si registrano nel settore della raccolta dei rifiuti. Dopo aver evidenziato le criticità della raccolta Porta a Porta e dello spazzamento «che potrebbe provocare problemi di natura igienico sanitario»; chiedevano «le motivazioni per le quali ancora non è stato realizzato alcun intervento sull’arenile e terrapieno di Ponente e non sono stati rimossi i cumuli di rifiuti accantonati su più tratti della spiaggia di ponente; se sono state previste le mini isole ecologiche e tutto quanto previsto alla lettera “F” del progetto di servizio “Igiene Urbana anno 2018”in relazione alla pulizia delle spiagge».

Condividi questo articolo
2.913 visite

7
Rispondi

avatar
400
7 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
PaoloSalvomilazzeseDomenicoVoce dei fatti Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Paolo
Ospite
Paolo

Se avessero assunto una squadra di operai che si occupava con mezzi comunali, del tutto, a quest’ora non dovremmo sborsare soldi a vuoto con gare di appalto e servizi scarsissimi. 5/6 operai con competenze e in giro per il territorio a fare il lavoro seriamente e controllabile. Adesso i bandi sono con numero di interventi e se li sfori, li paghi. Che convenienza è?

Salvo
Ospite
Salvo

Ma scusate una ditta edile per la potatura è normale?????, ma nessuno lo domanda…….

milazzese
Ospite
milazzese

cercate di giustificare il ritardo su cose che dovrebbero essere di routine e invece la vostra incapacità continua mettere in ginocchio questa Città!!! MA NE AVETE VERGOGNA!!!???

Domenico
Ospite
Domenico

Assurdo! Incredibile! Cose mai viste! Cose da Film!
Dimissioni immediate del sindaco, poi voto

Voce dei fatti
Ospite

Le periferie no?
A quando questi interventi.!?
Forse le periferie hanno un’aliquota piu’ bassa come tassazione.
Mi sembra che si paghi con aliquote massime indistintamente dal capo borgo ponente piana e ridosso raffineria dI Milazzo. Tutti stessa aliquota con servizi diversi ed assenti.
Quindi non hanno diretto a questi servizi ne anche una volta l’anno.
Povere periferie.