Non si sa quando potranno riprendere i lavori per il completamento della banchina XX Luglio nel porto di Milazzo. Passeranno almeno due anni. A sostenerlo è stato Antonio De Simone, commissario dell’Autorità Portuale si Messina e Milazzo nel corso di una conferenza stampa organizzata negli uffici di Via dei Mille alla presenza dell’assessore Damiano Maisano, consiglieri comunali, Carmelo Ricciardo, responsabile del servizio Infrastrutture portuali di Sicilia; di Giovanni Arena, direttore dei lavori; Giuseppe Mobilia, responsabile del procedimento. La ditta esecutrice, la “Fratelli Scuttari” di Chioggia, sarebbe in gravi difficoltà economiche e non è in grado di portare a compimento l’appalto, le altre tre ditte in graduatorie sarebbero fallite, dunque si rende obbligatoria una nuova gara. Solo per assegnarla passerà almeno un anno.

I lavori che risultano completi per il 75% per una spesa di circa 10 milioni di euro (realizzati 360 metri lineari e una nuova banchina di 80 metri). Serviranno nove mesi per chiudere il rapporto con la ditta attuale. Tre per la contabilità e sei per il collaudo. Cinque i mesi necessari per espletare il nuovo appalto, due mesi per verificare i requisiti. Poi potranno prendere il via i lavori. Naturalmente le due “pratiche” si cercherò di portarle avanti contestualmente per accorciare i tempi.

 

Condividi questo articolo
2.605 visite

9
Rispondi

avatar
400
9 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
peppeFabrizionativo milazzeseMassimo Cusumanogiacomo Recent comment authors
più recente meno recente più votato
peppe
Ospite
peppe

Nessuno che dice l’esproprio effettuato dall’autorità portuale ai milazzesi. Hanno fatto del porto un carcere militare i milazzesi ci andavamo a passeggiare nelle torride serate estive. Un bunker inaccessibile con annesso grande parcheggio PRIVATO.Schifo di politicanti vecchi e nuovi.Porto pubblico asservito a interessi PRIVATI.Altro che laureati a iosa all’A.portuale.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

le due “pratiche” si cercherò di portarle avanti
commissario dell’Autorità Portuale si Messina e Milazzo
Abbiate la bontà, se non la professionalità di rileggere quello che scrivete!

nativo milazzese
Ospite
nativo milazzese

Ma vi ricordate quanto era bello il porto di Milazzo con le Bitte di pietra bianca e i 3 gradoni in terra lavica che scendevano a sfiorare l’acqua del mare? Hanno distrutto una “bomboniera” di porto. Adesso i nostri figli non possono andare nemmeno a guardare da vicino il mare ed i pesci del porto.

nativo milazzese
Ospite
nativo milazzese

IL sindaco di Milazzo deve intervenire per prendere le difese della economia della città e dei milazzesi. I proventi del porto DEVONO RESTARE A MILAZZO. Dovete creare le infrastrutture necessarie per un PORTO TURISTICO degno di questo nome. CAPO D’ORLANDO DOCET.

Massimo Cusumano
Ospite
Massimo Cusumano

Vorrei chiedere al signor DeSimone,come mai sono stati consegnati alle navi da crociera dei video girati sulle bellezze di Messina con l’apertura del video intestato L’autorità Portuale di Messina , escludendo Milazzo come testo e come video la nostra bella città. Lo spiega al sindaco agli assessori alla giunta comunale . Grazie