I rappresentanti di Arpa Sicilia confermano che tutto è in fase di definizione per l’apertura dello Sportello dell’Arpa e assicurano che c’è piena sinergia con il gruppo di Sicilia Futura che è stato il promotore del protocollo d’intesa sottoscritto nel 2016 a Milazzo.

Per tale ragione il capogruppo consiliare Gaetano Nanì auspica che gli uffici di palazzo dell’Aquila possano accelerare.

“Non vorremmo e sarebbe a dir poco paradossale – afferma – che la burocrazia comunale andasse a distruggere quello che, non senza difficoltà, la politica è riuscita ad ottenere. L’allungamento dei tempi non è un fatto positivo e mortifica anche la piena apertura data dall’Amministrazione e dalla stessa Arpa che dopo diversi sopralluoghi si è detta pronta a creare a Milazzo non un semplice sportello, bensì una intera sezione dell’ampio ufficio di via La Farina diretto dal dottor Antonino Marchese a Milazzo. In buona sostanza oltre ai macchinari (ed in particolare il mezzo mobile che rileva le emissioni) a Milazzo si sposterebbero una decina di persone, con tutti i benefici che è facile immaginare dal punto di vista dei controlli visto che la struttura sarebbe sul posto pronta ad intervenire immediatamente, e non in seconda battuta, ogni qualvolta si andrà a registrare un disservizio di qualsiasi natura”.

Condividi questo articolo
539 visite