Sono partiti ufficialmente oggi gli interventi in trentasei punti di Milazzo dove si registrano perdite dalla rete idrica o in punti ritenuti critici bisognosi di manutenzione. L’amministrazione comunale, nell’ambito di un contratto applicativo dell’accordo quadro da 135 mila, ha avviato una prima tranche di 40 Mila che in realtà si aggiungono ad un centinaio di migliaio di euro già spesi dall’inizio dell’anno per le medesime finalità. Ad effettuare gli interventi sarà la ditta Opera Appalti.

Paperette in un laghetto artificiale frutto di una perdita idrica in via Magistri (foto Facebook)

Oggi Milazzo ha ricevuto decine di segnalazioni da parte dei lettori. Addirittura qualche buontempone, in via Col. Magistri, ha piazzato paperette di plastica all’interno di un laghetto artificiale frutto di una perdita. Al Comune, comunque, nessuno canta vittoria: la rete idrica è obosoleta e le perdite nelle strade saranno sempre più frequenti. «Bisognerebbe rifare l’intera rete ma per intercettare i fondi occorrono progetti la cui redazione non può essere affidata ad esperti del settore vista l’assenza di bilanci bloccati in consiglio comunale o negli uffici municipali» spiega il sindaco Formica che ha tenuto per se la delega ai Lavori Pubblici.

Già dallo scorso anno i milazzesi si sono scontrati con la carenza idrica specialmente nella parte alta di Milazzo, una situazione nuova che, però, si ripeterà anche quest’anno in maniera forse ancora più acuta. A tremare sono in particolare i ristoratori. «Si è registrato un abbassamento delle falde acquifere significativo in tutto il comprensorio – continua il sindaco – e la carenza idrica è già un problema per tanti centri della valle del Mela. Con l’aumento della popolazione nel periodo estivo e il maggiore consumo  anche Milazzo dovrà fare i conti con questa problematica».

Condividi questo articolo
1.428 visite