Che i cestini dei rifiuti per le vie di Milazzo fossero una mosca bianca era risaputo. Quelli che resistevano si trovavano per lo più in Marina Garibaldi (quasi tutti rotti) e in via Medici, luogo vissuto da tante famiglie con bimbi piccoli che spesso hanno la necessità di smaltire fazzoletti sporchi di gelato, di spuntini veloci o sacchetti di patatine. Da oltre un mese, però, anche questi sono scomparsi creando non pochi malumori. Qualche attività commerciale della via ha messo a dispozione il proprio ma non basta. C’è anche da dire che quelli presenti non sempre vengono svuotati regolarmente e rimangono per giorni stracolmi.

Ma che fine hanno fatto i cestini? A rispondere è l’assessore all’Ambiente Damiano Maisano che nell’ultimo anno ha rivoluzionato la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti cominciando a raccogliere i primi frutti proprio in queste settimane (a maggio è stato superato il 35% di differenziata). «I cestini sono stati rimossi per motivi di sicurezza visto che erano quasi tutti danneggiati e arruginiti – spiega il componente dell’esecutivo comunale – In via Medici giocano molti bambini e non si poteva rischiare che qualcuno si potesse fare male. Stiamo lavorando per acquistarne di nuovi non solo per la via in questione ma per tutto il centro. I tempi non saranno strettissimi. La prossima settimana vedremo se sarà possibile riposizionare i cestini meno danneggiati in modo da continuare a garantire il servizio».

Condividi questo articolo
3.971 visite

10
Rispondi

avatar
400
8 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
10 Comment authors
PaoloMilazzo In the garbagedomenico giorgianniAntoniomilazzese Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Paolo
Ospite
Paolo

Se dovessero sparire dalla strada tutti i beni del comune, perché arrugginiti o rotti, saremmo senza panchine, lampioni e cartelli stradali. Se si evitassero queste scuse patetiche e si mettesse mano al portafogli, aprendo anche agli sponsor, come fanno ovunque, potremmo avere materiale da sostituire. P.s., naturalmente la vigilanza, anche nei confronti degli ambulanti, e dei maleducati!

Milazzo In the garbage
Ospite
Milazzo In the garbage

Oltre ad essere stati per anni lo zerbino delle Isole Eolie, ora i Milazzesi si stanno cimentando anima e corpo a diventare la pattumiera dell’hinterland (è chiaro come il sole che importiamo i rifiuti anche di altre località) mettendoci, ovviamente, anche del loro.
Da buon Milazzese, Maisano non si rende conto di essere diventato Malsano.

milazzese
Ospite
milazzese

ancora risibili giustificazioni di Maisano sulla rimozione dei cestini in via Medici insieme alle poche fioriere che erano ancora in perfetto stato! adsso dichiara che riposizionerà quelli meno danneggiati!!! ma scusa prima di toglierli non potevi fare gia’ la selezione e lasciare quelli piuù idonei!!!MAHHHH scarso è fare un complimento!!!

Antonio
Ospite
Antonio

Aggiungo che le fioriere a qualcuno davano fastidio, non so, ne vedevo danneggiate, i sedili di ferro sono scomodi e per niente eleganti, farebbero più figura delle panchine in legno stilizzate

domenico giorgianni
Ospite
domenico giorgianni

basterebbe averne una piccola scorta

senzapelisullalingua
Ospite
senzapelisullalingua

Assessore Maisano o ci fai.. o ci sei..!!
ma continuate.. e credete di prenderci ancora in giro? non avete l’umiltà di dire che avete provato con i dirigenti a fare qualcosa che era moooolto più grande delle vostre capacità organizzative,e che l’appalto e la ditta fanno acqua da tutte le parti come le perdite della condotta idrica..
faccia un giro per le strade e vede e sente lo schifo che c’è.

giuseppe
Ospite
giuseppe

Ma vi siete chiesti quale immagine hanno i turisti di Milazzo con sacchetti di immondizia in ogni dove come i bidoni che restano sui marciapiedi per tutto il giorno per tutti i giorni???? è vergognoso che sui marciapiedi del centro restano i bidoni puzzolenti. Ma nelle altre città che veramente si dicono turistiche come viene trattata la raccolta differenziata?