Un libro per accendere le stelle” è questo il nome che l’Istituto Comprensivo Secondo di Milazzo ha dato alla sua prima edizione del “Maggio dei Libri”, evento sponsorizzato dal comune di Milazzo ed iscritto nell’iniziativa nazionale per l’edizione 2018. Il programma è ricchissimo e articolato in laboratori di “educazione alla lettura ” e di “scrittura creativa” in una staffetta a classi parallele della scuola primaria e secondaria, nella lettura ad alta voce per i bambini della scuola dell’infanzia con tante attività e giochi correlati, nel viaggio alle isole Tremiti, nell’evento finale previsto per giorno 28 maggio.

Le classi quinte e prime della scuola secondaria di I grado, a conclusione del progetto nazionale di scrittura creativa, indetto da Bimed, si recheranno alle isole Tremiti per scrivere a più mani, guidati da scrittori affermati che faranno da tutor, un libro. «Siamo stati scelti – racconta la dirigente Alma Legrottaglie – per l’eccellente lavoro svolto durante l’anno come scuola che, con una rappresentazione finale, chiuderà il festival al quale partecipano istituti provenienti da tutt’Italia. La lettura come libertà è la tematica scelta per il maggio dei libri e per la staffetta. Un invito alla riflessione e all’impegno, alla libertà individuale di essere se stessi e affrontare la vita superando stereotipi e pregiudizi».                                                     ..                  
Particolare attenzione è stata dedicata, da parte dei docenti, alla scelta di libri di qualità che parlano di scelte coraggiose, di vicende storiche significative, di rispetto della diversità, di legalità. Con un richiamo anche alla nostra Costituzione che quest’anno festeggia il suo 70° compleanno.
A coronamento del Maggio dei Libri si terrà un aperitivo “musicale” durante il quale ci saranno ospiti illustri come Carlo Ridolfi, giornalista pubblicista e scrittore, ha pubblicato diversi libri ed è Coordinatore nazionale della Rete di cooperazione educativa – C’è speranza se accade, che leggerà alcuni brani del libro “lettera ad una professoressa” di Don Milani. Gli alunni dell’orchestra della Smim “Luigi Rizzo” accompagneranno con brani selezionati dai loro docenti la lettura.

«Il progetto – continua la dirigente – è stato realizzato grazie all’impegno e all’entusiasmo di tutti i docenti coinvolti, tutte le classi dell’Istituto partecipano dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di I grado, 54 classi coinvolte, ma soprattutto della coordinatrice, Giusy Caliri. Crediamo nella lettura e il maggio dei libri si inserisce in un progetto più ampio e in una visione della scuola diversa. Lettura e biblioteche, a mio avviso, costituiscono i pilastri della didattica, dei percorsi educativi e della scuola. Immagino il percorso che porta gli studenti ad amare la lettura come un percorso che vede, anche, nascere ambienti confortevoli per la lettura, spazi aperti, spazi comodi, colorati, rilassanti che aiutano a portare fuori dai muri della scuola questa passione e che sviluppano competenze trasversali importanti. Il progetto del maggio dei libri rappresenta un momento importante per veicolare tutto questo. Intorno un progetto condiviso vengono fuori sinergie, idee, collaborazioni che altrimenti rimarrebbero sopite».

Condividi questo articolo
833 visite