FOLGORE/CALCIO SICILIA: 0 – 1. 14° p.t. Polizzi. Un episodio nega ai ragazzi milazzesi dei mister Alessandro Cosimini e Carmelo Foti il pass per la semifinale regionale. Ci si aspettava dalla corazzata del Calcio Sicilia una gara di alto livello, tra le due protagoniste assolute vincitrice dei rispettivi gironi, invece si è visto tutt’altro. La cornice di pubblico oggi presente al Comunale di Santa Marina “Santino Irrera” è stata dalle grandi occasioni. Pronti e via i ragazzi del presidente Salvatore De Luca si sono riversati nella metà campo ospite e al 5° hanno realizzato la rete del vantaggio annullata dal direttore di gara per presunto fuorigioco. Decisione apparsa a molti errata. Al 14°, invece,  è convalidata la rete di Polizzi per i rosanero del Calcio Sicilia, che raccoglie dentro l’area una corta respinta e ribatte in rete battendo l’incolpevole Salvatore Maisano. Una partita apparsa già dai primi minuti di gioco scorbutica. Il primo tempo si è concluso con poche emozioni e poche note degne di rilievo, come se i Giovanissimi palermitani già fossero appagati del vantaggio acquisito.

Irrera e Cristian Calderone

Nel secondo tempo i ragazzi di Cosimini entrano in campo con più determinazione consci che l’immeritato svantaggio non è giusto per quanto dimostrato fin oggi. I rosanero sono apparsi intimoriti dai ragazzi milazzesi. Si è badato solo a non prenderle interrompendo ogni fase di gioco con ogni escamotage e perdita di tempo, nonostante il gran numero di cartellini gialli esposti dal direttore di gara. A fine gare si può solo elogiare tutti i ragazzi gialloblu della Folgore, che hanno cercato con poca fortuna la rete del pari fino al fischio finale che ha sancito il passaggio del turno ai palermitani.

«Un plauso va  – scrive il team manager Filippo Gitto – a Samuel Corso che è scoppiato in lacrime dopo aver combattuto come un guerriero da solo contro l’intera difesa ospite, a Riccardo Irrera, Marco Foti e Giuseppe Salvo che hanno difeso la porta del bravo Salvatore Maisano. Un plauso per l’eccezionale prestazione di Marco Scolaro, per il combattente Stefano Currò, per il roccioso Samuele Delia, per i dinamici e disciplinati Emanuele Pagano, Fabio Scarmato, Federico Sanna, Michele De Mariano e tutti gli altri che hanno contribuito ottimamente ogni volta che sono stati chiamati. Ma sopratutto un elogio di merito con eccezione a Alessandro Cosimini e Carmelo Foti che hanno saputo creare un meraviglioso gruppo di cui ne rimarrà traccia indelebile nella storia del calcio giovanile milazzese. Sono orgoglioso di aver fatto parte di un gruppo di uomini e ragazzi che ha raggiunto con umiltà un traguardo prestigioso riportando la nostra città tra le élite del calcio per il settore giovanile più importante della regione»

La squadra Giovanissimi della Folgore

Condividi questo articolo
1.288 visite

2
Rispondi

avatar
400
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
marco Recent comment authors
più recente meno recente più votato
marco
Ospite
marco

Mai avere rimpianti. Se è andata bene, è meraviglioso, se è andata male, è esperienza. Ogni volta che cadi, raccogli qualcosa.

marco
Ospite
marco

I campioni non si riconoscono da quante gare vincono, ma da come si rialzano dopo una sconfitta.