Da alcuni mesi la situazione igienica aveva raggiunto livelli d’emergenza. Alcuni bagni erano stati chiusi, i dipendenti si dotavano di disinfettante e guanti per pulire le proprie stanze o svuotavano i cestini personalmente. Gli uffici del IV Settore “Ambiente-Territorio e patrimonio” hanno aggiudicato la gara per la pulizia dei locali municipali e più in generale degli immobili comunali alla ditta Louis srl di Santa Lucia del Mela. La base d’asta dell’appalto era di 84 mila euro per il periodo compreso tra il 16 marzo e il 31 dicembre 2018 comprensivo di ogni onere.

Delle dieci ditte invitate hanno partecipato solo due aziende: la Louis e la Pluriservices di Messina. La prima ha offerto 53.666 euro, la seconda 60.289.

La Commissione presieduta dal dirigente Tommaso La Malfa ha così aggiudicato alla ditta di Santa Lucia del Mela. Prima della firma del contratto e l’avvio del servizio si attende l’esito delle verifiche di legge avviate dai funzionari comunali.

Nel giro di un paio di giorni comunque la situazione dovrebbe normalizzarsi e il servizio, bloccato ormai da alcuni mesi potrà riprendere regolarmente.

 

Condividi questo articolo
1.655 visite

5
Rispondi

avatar
400
2 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
marioilloRosiconi in cerca di lavoroLulujohnny stecchino Recent comment authors
più recente meno recente più votato
mario
Ospite
mario

Nn bastava la città, ma anche in comune siete dei lordi andate a casaaaaaa tutiiiiii

johnny stecchino
Ospite
johnny stecchino

ma con quasi 400 dipendenti c’era bisogno dell ennnesima ditta privata?? e così intanto il debito sale …..

Lulu
Ospite
Lulu

Ma che dici? Ti alzi la mattina e spari sempre cazzate. Ogni commento che scrivi non ha senso. Ogni dipendente ha il ruolo in pianta organica non è che si può fare quello che si vuole al comune.

illo
Ospite
illo

si infatti tu con ” il ruolo in pianta organica” ti ammazzi di lavoro….

Rosiconi in cerca di lavoro
Ospite
Rosiconi in cerca di lavoro

Magari venivi pure tu a dare una mano e così potevi dire in giro che lavoravi al Comune, no?