Ubriachi alla guida, minorenni con attrezzature per lo scasso, ragazzi con armi in tasca. I Carabinieri della Compagnia di Milazzo, nell’ambito di un servizio di controllo della circolazione stradale, hanno denunciato 7 persone lo scorso week-end. Numerose le pattuglie del Comando Compagnia di Milazzo impegnate durante il fine settimana, in particolare le gazzelle dell’Aliquota Radiomobile e le pattuglie delle Stazioni Carabinieri dipendenti, che hanno perlustrato il territorio per la prevenzione ed il contrasto dei reati e delle violazioni del Codice della Strada.

Nel corso dei controlli i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà un uomo per guida in stato di ebbrezza. Nel corso di un posto di controllo è stato sorpreso un 41enne in evidente stato di alterazione psicofisica, mentre si trovava alla guida di un’autovettura. All’uomo, sottoposto al test con l’etilometro in dotazione alla pattuglia,è stato riscontrato superiore a quello previsto dalla vigente normativa fissato in 0,8 g/l (parametro soglia da cui scatta la denuncia penale).

In un’altra circostanza hanno denunciato in stato di libertà tre persone, di cui un minorenne, per porto di armi od oggetti atti ad offendere. In particolare, nel corso del controllo alla circolazione stradale nel Comune di Valdina, sono stati fermati mentre transitavano a bordo di una autovettura guidata da un 46enne, già noto alle Forze dell’Ordine. Nel corso della successiva perquisizione veicolare e personalesono stati trovati sull’autovettura una pistola a salve priva di tappo rosso e due coltelli a serramanico con lama di 15 e 11 centimetri, che sono stati sottoposti a sequestro.

Un altro 25enne, anch’egli già noto alle Forze dell’Ordine, è stato sorpreso alla guida di una autovettura mentre transitava sulla Strada Statale 113 nel Comune di Monforte San Giorgio in evidente stato di alterazione psicofisica. Durante il controllo i Carabinieri accertavano visivamente, per la tipologia dei sintomi che manifestava, che il conducente avesse potuto assumere droghe. Alla richiesta dei militari dell’Arama il giovane si rifiutava di sottoporsi ai prescritti accertamenti sanitari per tale ragione veniva denunciato per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento relativo all’uso di sostanze stupefacenti.

Inoltre, nel corso di un ulteriore servizio di prevenzione, i militari dell’Arma hanno denunciato a piede libero un 17enne per possesso di chiavi alterate e grimaldelli. Nel corso di un posto di controllo alla circolazione stradale i Carabinieri fermavano il giovane alla guida di un ciclomotore, nella circostanza, all’esito dei controlli è emerso che lo stesso era in possesso di chiavi alterate e grimaldelli con le quali era possibile introdursi in abitazioni.

I Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno altresì segnalato alla Prefettura di Messina quattro persone per assunzione di sostanze stupefacenti poiché trovati in possesso di droga che era detenuta per uso personale, hanno altresì recuperato e posto sotto sequestro grammi 3 di marijuana.

Condividi questo articolo
4.599 visite