Il consigliere Massimo Bagli ha presentato una mozione per chiedere l’istituzione della figura dell’Ispettore Ambientale volontario con funzioni di prevenzione, vigilanza tipici della polizia amministrativa nonché di accertamento ex legge 689/81, al fine di contrastare gli abbandoni illeciti ed il deposito incontrollato dei rifiuti per permettere un servizio di raccolta e smaltimento più efficiente.

Una figura volontaria alla quale, visto che il Comune non è nelle condizioni di pagare, potrebbe essere riconosciuta – scrive il consigliere – dopo un periodo di formazione, in compensazione dell’attività espletata, una riduzione del 20% sulla Tari.

“Milazzo – spiega  – soffre nella gestione e controllo dello smaltimento rifiuti anche a causa della ben nota situazione che affligge il corpo dei Vigili urbani che non permette a questo Ente il controllo e vigilanza degli abbandoni illeciti dei rifiuti, aggravando così la nostra situazione e la tutela dell’ambiente territoriale. Ecco quindi che l’ispettore ambientale potrebbe svolgere tale attività assicurando anche una necessaria prevenzione anche al fine di incentivare la raccolta differenziata”.

2,365 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone

Rispondi

14 Commenti su "Rifiuti, Bagli propone gli ispettori volontari per contrastare i “furbetti del cassonetto”"

avatar
400
Ordina per:   più recente | meno recente | più votato
Paolo
Ospite

Invece di delegare il problema, perché non obbligate i commercianti a mettere i cassonetti legati alla attività? Il 60/70% dello schifo che straborda è colpa dei negozi e delle aziende. Poi questa fesseria del conferimento dalle 8 di sera. Fatelo dalle 5 di mattina alle 9, e vedrete se la cosa cambia. Naturalmente il porta a porta sarebbe perfetto, ma l’intelligenza per capirlo non c’è!

Francesco
Ospite

Secondo me il problema NON si vuole risolvere, manca proprio la volontà. Probabilmente qualcuno ci sguazza in questa spazzatura. Intanto la persona civile si vergogna di essere milazzese.

ROBY
Ospite

SONO D’ACCORDO. BASTA CHE SI FACCIA. PERCHE’ ANCHE IL CITTADINO DEVE CURARE GLI INTERESSI DELLA CITTA’. IO SONO DISPONIBILE A FARE IL CORSO.

Francesco
Ospite

Secondo me il problema non si vuole risolvere. Manca proprio la volontà di risolverlo. E intanto ci vergogni amo di essere milazzesi.

Francesco
Ospite

Propongo un libretto sulla raccolta differenziata da distribuire a tutte le famiglie ,dopo di che si procede con multe salate.

wpDiscuz