Missive di fuoco tra il presidente del consiglio comunale, Gianfranco Nastasi, e il sindaco di Milazzo Giovanni Formica. Ormai, tra i due, è guerra aperta dopo la rottura avvenuta in consiglio comunale lo scorso mese in diretta streaming. L’ultima puntata è andata in onda poche ore fa. Oggetto del contendere l’arrivo dei migranti nell’ex scuola elementare di Fiumarella. Nastasi – a nome dell’aula – aveva chiesto per iscritto a Formica di attivarsi per aprire un tavolo di concertazione con i presidenti delle Ipab e delle cooperative locali per trovare una soluzione alternativa visto che il consiglio comunale – spinto dalle proteste dei residenti – non riteneva i locali idonei. In particolare si chiedeva di verificare le condizioni dell’Istituto Badia del Borgo, immobile dell’Ipab Regina Margherita.

Lapidaria la risposta di Formica: «In riscontro alla sua nota dal contenuto gravemente irrispettoso della funzione istituzionale rivestita dallo scrivente, si rammenta – con l’auspicio che ciò non la sconforti – che tra le sue prerogative non rientra quello di dare disposizioni al sindaco, il quale, pertanto, non le terrà in alcuna considerazione».

3,829 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone