Si è conclusa positivamente la vicenda legata allo spiaggiamento del Capodoglio arenatosi lo scorso 23 Giugno a Capo Milazzo e deceduto a causa di una rete impigliata nella pinna caudale.

Lo scheletro, ripulito – in situ – dalla carne in decomposizione, è stato recuperato dal biologo milazzese Carmelo Isgrò (autore del libro “Guida alla Natura di Capo Milazzo”), sotto l’egida del conservatore del Museo della fauna dell’Università degli studi di Messina che custodirà il materiale prelevato così da poterlo utilizzare in futuro per fini didattico-scientifici e di ricerca.

Il sindaco Giovanni Formica, auspica di poter trovare presto un adeguato spazio espositivo dove raccogliere il materiale naturalistico legato alla natura di Milazzo.

5,275 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone