L’assessore all’Ambiente Damiano Maisano continua a sollecitare la rimozione delle lastre di eternit in via Pietre Rosse, a Capo Milazzo, ma gli uffici non rispondono. Nelle settimane scorse l’area era stata messa in sicurezza e sembrava che nel giro di qualche giorno sarebbe stata rimossa. Così non è stato. Ad Oggi Milazzo sono giunte varie segnalazioni e immagini. La più significativa è quella in cui il camion della ditta che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti addirittura lambisce con la ruota le lastre visto che sono depositate vicino a cassonetti da svuotare. «I mezzi passano sopra le lastre che si polverizzano immettendo nell’aria le fibre killer di amianto – denuncia un lettore – a rischio anche gli stessi operai».

«Non tocca alla Loveral smaltirlo – avverte Maisano – bisogna dare incarico ad una ditta specializzata in questo tipo di interventi visto che si tratta di rifiuti speciali. Ho sollecitato gli uffici ma con gli ultimi fatti di cronaca (il dirigente dell’area tecnica è stato coinvolto in una inchiesta giudiziaria e si trova agli arresti domiciliari, ndr) c’è uno stallo». Maisano ha sollecitato la rimozione di piccole discariche di amianto anche a Bastione e accanto allo stadio Salmeri.

Condividi questo articolo
1.068 visite

6
Rispondi

avatar
400
5 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
ROCCOFrancescoAntoniogiuseppe Recent comment authors
più recente meno recente più votato
ROCCO
Ospite

IO CI LAVORO DIETRO AI COMPATTATORI E CI PASSO TUTTE LE MATTINE AD INALARE QUELLA POLVERE NELL’ARIA!!!

ROCCO
Ospite

E COSA DOVREMMO DIRE NOI (IO NELL’ESEMPIO CHE FACCIO QUEL TRAGITTO DA OPERATORE ECOLOGICO)?INALIAMO LA POLVERE SOTTILE D’AMIANTO SENZA POTER FAR NULLA!!!NELL’ATTESA CHE VENGA RIMOSSO E BONIFICATO!!! CHISSA’ QUANDO CHISSA’ CHI,CHISSA’!!!!!!!

ROCCO
Ospite

e noi operatori ecologici che ci lavoriamo tutti i giorni per svuotare i cassonetti che dobbiamo dire? inaliamo la polvere sottile di amianto che pervade l’aria senza poter far nulla!!!! SIAMO NEL 2017 NON DIMENTICATELO!!!!

Antonio
Ospite
Antonio

La situazione in via pietre rosse è veramente allarmante,in quanto come da foto da voi pubblicata, il passaggio di mezzi sulle lastre d’amianto provoca lo sbriciolamento e quindi la possibilità che parti di fibbra d’amianto, la reale pericolosità, venga aspersa in aria con la possibilità di essere inalata da chi si trova nelle immediate vicinanze e non.
Questa è una emergenza igenico sanitaria.

Francesco
Ospite
Francesco

…possiamo considerarlo anche impatto ambientale.

giuseppe
Ospite
giuseppe

ripeto. l’ufficio tecnico ha fatto un censimento dell’amianto nel territorio. Basta visitare gli immobili in cui si era segnalato l’amianto. Se non ci fosse più amianto in quegli immobili si chiede la documentazione di smaltimento, se non hanno la documentazione i proprietari vengano denunciati!!! Vogliamo o non vogliamo un minimo di giustizia???