Il Comitato per la tutela del diritto alla salute di Barcellona e Milazzo ha incontrato a palazzo dell’Aquila Giovanni Formica e Roberto Materia, i sindaci entrambi i centri, nel tentativo di ottenere una «univocità d’intenti» sul futuro degli ospedal  che la recente rimodulazione del Piano regionale della rete ospedaliera vede penalizzati in termini di specializzazioni e posti letto a totale vantaggio della sanità messinese. Le parti hanno deciso di fare fronte comune per il riconoscimento e attuazione concreta di un Ospedale di 1° livello che venga dotato di tutti i servizi e reparti previsti dalla normativa vigente (legge Balduzzi). Inoltre, proporre in tempi stretti un tavolo tecnico all’assessorato regionale alla salute, nel quale le Comunità di Milazzo, Barcellona e Comuni dei distretti sanitari 27 e 28 produrranno un documento congiunto che rappresenti la proposta sintetica della domanda di Salute nascente dal territorio che dovrà trovare risposta all’interno dei due nosocomi. «Una risposta con non può prescindere dall’emergenza urgenza con tutto ciò che esso comporta e dai criteri di sicurezza, efficienza e efficacia a garanzia dell’incolumità e del bisogno di cura dell’utenza, in relazione ad
una offerta sanitaria di 1° livello», scrive i Comitato.
Infine hanno convenuto sull’esigenza di lanciare un appello a tutte le forze politiche presenti all’ARS «affinchè le risorse spettanti in materia di Salute pubblica ritornino a disposizione delle Comunità di Milazzo e Barcellona, consentendo la materiale attuazione di un Ospedale di 1° livello».

 

972 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone