Anche la città di Milazzo è stata inserita nell’elenco di “Una città che legge” progetto del Centro per il libro e la lettura d’intesa con l’Anci e il Mibact. L’inserimento in elenco consentirà all’Amministrazione comunale di partecipare ai bandi che il Centro per il libro lancerà a partire dal 2017.
La “Città che legge” vuole essere uno strumento per garantire ai cittadini l’accesso ai libri e alla lettura. La nostra città – afferma l’assessore Salvatore Presti – deve diventare un punto di riferimento per attività permanenti di promozione culturale di concerto con gli attori locali. Un filone importante che è partito con il “Maggio dei Libri” e soprattutto con Made in Sicily con il quale abbiamo avuto riscontri decisamente positivi.
Si intende così riconoscere e sostenere la crescita socio – culturale della nostra comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Inoltre – sostiene il Consigliere comunale Antonio Foti – “Una città che legge” può rappresentare un motore culturale di confronto che permetterà il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni locali. Un approccio positivo per incentivare gli studenti alla lettura e alla loro crescita non solo culturale ma soprattutto personale

716 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone