Anche l’Adasc, l’associazione ambientalista guidata da Peppe Maimone, interviene sul progetto di realizzazione di un aeroporto nel comprensorio di Milazzo. E chiarisce di non avere preclusione nei confronti dell’iniziativa della holding indiana disposta a investire 300 milioni nell’area industriale a cavallo tra i comuni di Monforte San Giorgio, Pace del Mela e  San Pier Niceto (stamattina è stata accantonata l’ipotesi tra Milazzo e Barcellona).
«Siamo aperti al confronto senza alcun tipo di preconcetto ideologico – sottolinea il presidente Peppe Maimone – convinti che il territorio ha la necessità di avere importanti investimenti con ricadute positive anche in termini di occupazione ma nella consapevolezza che nel nostro comprensorio bisogna considerare solo investimenti sostenibili basati sulla valorizzazione dei beni artistici, storico-culturali e naturalistici puntando quindi sul turismo, agricoltura e florovivaismo senza accantonare l’importante opportunità del grande porto». 
«Non abbiamo nessun tipo di pregiudizio sull’opera – si legge in una nota stampa –  ma a tutt’oggi non abbiamo avuto la possibilità di leggere un progetto, uno studio di fattibilità, le valutazioni d’impatto ambientale, sociale ed economico senza tralasciare l’aspetto della vicinanza con il polo industriale e le conseguenze che ne potrebbero avere le attività anche artigianali presenti nella zona ex Asi oggi Irsap.  

Solo in seguito ad una analisi ed attenta valutazione anche sui costi e benefici per il territorio – precisa l’Adasc – esprimeremo senza nessun tipo di indugio la nostra posizione che come sempre sarà chiara e lineare. O bianco o nero».
L’associazione ricorda che il comprensorio nel quale dovrebbe sorgere l’aeroporto è dichiarato area ad elevato rischio di crisi ambientale e sito di interesse nazionale per le bonifiche.
«Il territorio e la popolazione residente hanno pagato un prezzo assai alto in termini di impatto ambientale e sanitario derivato dalla scelta di insediare industrie pesanti – sottolinea il presidente Peppe Maimone – Documentandoci tramite studi autorevoli abbiamo potuto appurare l’impatto ambientale prodotto da un aeroporto e proprio per questo è assolutamente indispensabile vagliare con estrema attenzione la documentazione prodotta dalla holding indiana. Abbiamo lottato e con grandi sacrifici ottenuto la definitiva approvazione del piano paesaggistico dell’ambito 9 che mira pure alla progressiva deindustrializzazione oltre ad imporre azioni di tutela per il territorio che é stato letteralmente violentato. Da anni chiediamo di avviare una seria attività di bonifica e risanamento aprendo così le porte a nuovi modelli di sviluppo che devono essere obbligatoriamente compatibili con il territorio. Ribadiamo l’assoluta necessità della partecipazione della popolazione interessata a questa infrastruttura».
«Chiederò personalmente nei prossimi giorni   – conclude presidente dell’Adasc e del Coordinamento Ambientale Milazzo Valle del Mela Peppe Maimone – un incontro con il vicepresidente della Regione Siciliana nonché assessore regionale alle attività produttive Mariella Lo Bello e con il commissario Irsap Sicilia Maria Grazia Brandara per avere delucidazioni e chiarimenti sull’argomento.  Incontreró anche i sindaci dei comuni interessati alla realizzazione dell’opera per conoscere la loro posizione e quale iter vogliano intraprendere». 
Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone

19 Risposte

  1. cittadino

    Queste “arche di scienza” adepte di questa pseudo associazione hanno conseguito ora lauree e cultura tanto eccelsa da poter esprimersi nei confronti della costruzione di un aeroporto? Ma c’è una cosa che questi geni incompresi non sanno fare? dove si sono laureati? meglio blaterare!

    Rispondi
  2. Francesco

    Bhe’!!! Poco male!! Su 2200 visualizzazioni solo 15- 20 persone hanno biffato negativo alle critiche che si facevano sull’ adasc.L’adasc e’ un prodotto dell’immaginazione guarda caso sempre dello stesso presidente( si rielegge da solo) che non esiste, non esiste!!a proposito 1-2 persone possono fare 20 like o meno.

    Rispondi
    • Socia

      Abbiamo rieletto Peppe all’unanimità (seconda volta) perché è stato un bravissimo presidente. Immaginazione sei tu esistiamo e siamo pure tanti. Rassegnati

      Rispondi
  3. Yanez de Gomeira

    Ti prego Maimone, dagli il benestare per la realizzazione dell’aeroporto e vedrai che sarai assunto anche tu, per curare il verde!!!

    Rispondi
    • Lavoratore

      E tu andrei a rastrellare la potatura del verde? Se non ricordo male eri candidata con green quindi verde. Sarai brava a curare il verde

      Rispondi
  4. Milazzo

    Commenti scritti da uno o due persone che sono gelosi e invidiosi di quello che abbiamo fatto e continuiamo a fare. Siccome vi diciamo la verità e vi da fastidio scrivete queste cose. Rassegnatevi

    Rispondi
  5. Lucia

    Fiera di essere sociale dell’Associazione ADASC
    Fiera del mio presidente Peppe Maimone che ha fatto tanto per questo territorio.

    Rispondi
  6. Massimo

    Maimone fai la guerra alla RAM e dopo sei d’accordo all’aeroporto? Un controsenso….

    Rispondi
  7. Mario

    Ah beh, adesso che è intervenuto Maimone siamo più sereni. Ma, in effetti, qualcuno potrebbe spiegarmi cosa ha fatto l’Adasc in questi anni? A parte ruffianarsi qualche Amministratore e salire sul palco dei vari capodanni in piazza? Se troverò uno, dico uno, che mi dirà cosa rappresenta il Sig. Maimone cambierò il mio pensiero!!!

    Rispondi
  8. beppe

    ma perche visto che secosi tanto legato al ambiente ..non vai a coltivare la terra?e ti fanno anche parlare….fossi io ti tapperrei la bocca…..

    Rispondi
  9. Ferdinando

    e chi se ne frega di cosa pensa l’adasc? Che cosa rappresenta l’ adasc?
    Praticamente non ha parlato nessuno

    Rispondi
    • Anominomr

      infatti vorrei sapere che peso hanno queste associazioni quando sono i primi che inquinano usando auto, corrente elettrica, ecc… il paffutello perché non inizia a camminare a piedi così gli fa bene pure per la linea e incomincia a dare il vero esempio di rispetto per l’ambiente apposta di rompere i c……

      Rispondi
    • Shampoo

      Non te frega a te perché sarai uno che non interessa la salute oppure porti a casa pane inquinato. Ladasc rappresenta tanti cittadini e quando parla dice cose giuste. Tu scrivi cose che non interessano a nessuno. Guarda i tuoi like. Negativi meno 13

      Rispondi
    • Ciao

      Ma non ci sono professionisti per capire un progetto? Ma smettiamola di commentare tanto per farlo.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata