Venerdì 13 gennaio, alle ore 19, al teatro Trifiletti la rassegna di cinema e teatro  “Se si insegnasse la bellezza“,  viene inaugurato con il film “La moglie più bella”. Si tratta di un film del regista Damiano Damiani del 1970 liberamente ispirato alle vicende di Franca Viola. 

Se si insegnasse la bellezza“,  è un progetto degli assessori alla Pubblica Istruzione Salvo Presti e alle Politiche giovanili, Piera Trimboli, in collaborazione con l’associazione Magico di Milazzo nell’ambito di  un progetto di legalità rivolto alle scuole cittadine.
Ingresso € 8. Ancora in vendita gli abbonamenti per n. 10 spettacoli € 50. Per info 349 6179626

LA TRAMA de “La moglie più bella” con Ornella Muti e Tano Cimarosa

Francesca Cimarosa è una ragazza quattordicenne, figlia di contadini, di cui si innamora Vito Juvara, mafioso ricco ed in ascesa. I genitori di lei sono orgogliosi di dare al boss la mano della figlia. Lei acconsente a fidanzarsi ma ben presto scopre il maschilismo del fidanzato ed allora si ribella fino a respingerlo del tutto. La reazione di lui è quella di sottoporre la promessa sposa alla cosiddetta fuitina. Ma Francesca reagisce: trova il coraggio di ribellarsi ai genitori succubi delle arcaiche convenzioni, andando da sola dai carabinieri a fare una denuncia. La denuncia della violenza suscita scandalo e stenta ad andare avanti fino a quando non si decideranno a firmarla i genitori.

75 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone