Il problema è durato poche ore, tanto è bastato per sollevare le ire dei genitori che hanno protestato con i presidi, postato la propria amarezza sui social e inondare di telefonate anche la redazione di Oggi Milazzo. Stamattina, al rientro dalle lunghe vacanze scolastiche, gli alunni delle scuole elementare Piaggia (centro), Domenico Piraino (San Giovanni), Carrubaro e Tono si sono ritrovate con le aule gelate. Un problema risolto nel giro di poche ore dall’assessore ai Lavori Pubblici, Ciccio Italiano, che è intervenuto personalmente assieme ai tecnici della ditta che si sono aggiudicarti l’appalto della manutenzione degli impianti di riscaldamento e le relative caldaie negli istituti scolastici. Di fatto, però, centinai di alunni hanno fatto lezione con giubotti, sciarpa e cappellino.

Eppure, in questo caso, non si può parlare di negligenza visto che gli impianti erano stati accesi venerdì scorso in modo da far trovare gli immobili perfettamenti riscaldati stamattina al suono della campanella.«Nel corso delle vacanze di Natale abbiamo verificato l’efficenza delle caldaie risolto alcune inefficenze e lasciato venerdì pomeriggio gli impianti accesi e perfettamente funzionanti- spiega il vice sindaco – stamattina in alcuni plessi abbiamo trovato i riscaldamenti spenti per anomalie in corso di accertamento ma sono stati riattivati tutti già a metà mattinata».

L’assessore ha poi riferito di aver contattato tutti i dirigenti scolastici invitandoli a segnalare immediatamente anomalie ai tecnici comunali e alla ditta al fine di evitare ogni disagio.
“Comprendo il malumore di chi vive un disagio, specie se riguarda i figli, ma vorrei che si evitassero le polemiche, proprio perché abbiamo monitorato tutti gli immobili e può accadere che all’improvviso si registri qualche anomalia. Ma siamo pronti a intervenire non appena ci viene segnalata”

Stamattina, intanto, ha riaperto i battenti la scuola del Sacro Cuore. L’edificio è stato interessato da lavori di ristrutturazione. Le radici degli alberi che si trovano all’esterno sono penetrate nelle classe e nei bagni sollevando il pavimento. I bambini, in queste settimane, sono stati ospitati in altri plessi dell’Istituto comprensivo II.

L’assessore Ciccio Italiano stamani ha fatto un sopralluogo alla materna di San Pietro dove ignoti hanno effettuato un tentativo di scasso della porta d’ingresso. Fortunatamente, invano.

 

334 Visite totali, 3 visite odierne

Condividi questo articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone