LA LETTERA. Gentile redazione, stamattina ho capito definitivamente il motivo per il quale la nostra città sia in queste condizioni; non solo per problemi economici o altro, ma anche, purtroppo, per la testa di chi la vive e la umilia con i suoi comportamenti. Mi trovavo in centro, passando da un ufficio all’altro, quando un milazzese, che conosco da tanto, uscendo da una farmacia gettava a terra lo scontrino dell’acquisto appena fatto. Scherzando mi son permesso di fargli notare, approfittando della conoscenza, con una battuta:” anche a casa tua fai cosi?”.
Non lo avessi mai detto, sono stato seppellito letteralmente di parolacce e di informazioni varie circa la mia famiglia e le mie origini. Io, per evitare che una cosa simile scadesse in rissa, l’ho lasciato sfogare, ed alla fine gli ho solo risposto che se la città è sporca, tanto è per merito di chi dovrebbe amministrarla pulendola, ma altrettanto è per merito di questa superiorità presunta che il milazzese in particolare ed il siciliano in genere, ha della cosa pubblica. Robba (con due b, volutamente) sua, da maltrattare e sporcare a piacimento, salvo poi lamentarsi a tutto spiano se le bollette sono salatissime, che gli spazzini lavorano male, ecc.ecc.ecc.
Capisco lo stress, capisco mille cose, ma l’educazione civica dovrebbe essere insita in noi, ed invece ce ne fottiamo bellamente perché ogni problema ha un colpevole e guarda caso, non lo siamo mai. A questo mio amico (lo considero tale anche se si è comportato da cretino maleducato), gli ho solo cercato di spiegare le cose semplici da fare; ma il suo sguardo trasudava insofferenza. Il milazzese non ama sporcarsi le mani, perché pulire o raccogliere qualcosa che si trova per terra o che abbia gettato, lo umilia di fronte agli occhi di questa congregazione di nobili e nobilucci che lo circondano. E purtroppo una antica malattia dalla quale spero tanto che le nuove generazioni guariscano. Certo gli esempi non sono illuminanti. Certo se vedi gli spazzini (li chiamo ancora cosi, ma ho un’età in cui le parole hanno un senso e prendersi in giro con termini per non urtare lavori o situazioni fisiche li trovo solo ipocriti) che spazzano le foglie nelle aiuole anziché raccoglierle e buttarle non li capisco; se la pulizia delle strade in tutto il mondo viene fatta settimanalmente nelle varie strade, ed i residenti sono obbligati a parcheggiare altrove perché altrimenti scatta la multa, ma da noi no, mi fa arrabbiare. Se vedi molti che spengono i mozziconi sotto la ghiaia a ponente e se ne vanno lasciandoci in eredità lo schifo ed altro, mi infastidisce. Ma come aspettarsi rispetto da uno che non rispetta nemmeno la sua salute? Come vede, direttore, siamo nella melma, e non c’entra la pioggia torrenziale di oggi, è un problema storico che credo si farà parecchia fatica ad eliminare. Saluti ed in bocca al lupo per la città in mano a tanti e maltrattata da parecchi.
Paolo Tirante

Condividi questo articolo
734 visite

28
Rispondi

avatar
400
22 Comment threads
6 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
24 Comment authors
#SEMPLICEClaudio CatanzarorosaGiuseppeAlex Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Claudio Catanzaro
Ospite
Claudio Catanzaro

Questo problema :la mancanza di senso civico, non rispettare le leggi dello stato Italiano, avere un’ organizzazione scarsissima etc… non riguarda solo gli abitanti di Milazzo e neanche solo gli abitanti della Sicilia, ma la maggioranza degli abitanti del mezzogiorno d’Italia. A Caserta , Cosenza, Reggio Calabria, Agrigento, Barcellona Pozzo di Gotto, Gravina in Puglia, Potenza troverai purtroppo uno scarsissimo senso della cosa pubblica, dovuto a svariate ragioni di carattere storico, geografico, geopolitico ect… Questo problema ripeto non si riscontra solo a Milazzo e per risolverlo bisogna guardare a tutto il mezzogiorno d’Italia. Lo Stato Italiano deve essere molto più… Leggi tutto »

#SEMPLICE
Ospite
#SEMPLICE

tu dici che lo stato deve far rispettare le leggi, io aggiungo che anche i vigili urbani dovrebbero sanzionare chi non parcheggia dove invece dovrebbe. Sono stato in alcune città del nord ma vorrei includere anche Capo D’Orlando, San Vito Lo Capo, Salerno e tanti altri luoghi meridionali. Non si vedono vigili per strada e stranamente le auto sono parcheggiate negli stalli adatti, chissà perchè mi sono chiesto. #SEMPLICE!!! Castigano chi fa i comodi propri, si sparge la voce e la gente si adegua, come ci adeguiamo anche TUTTI NOI quando ci rechiamo in una città dove le regole si… Leggi tutto »

rosa
Ospite
rosa

Il luogo in cui vivi o semplicemente visiti…è in quel momento parte di te…ed esige rispetto…l ‘uomo deve sviluppare il senso di appartenenza al proprio ambiente e comprendere che il territorio ci è semplicemente dato in custodia per il tempo che siamo in vita..saggio e grande è colui che compreso ciò…. Lascia i luoghi dove egli passa meglio di come li ha trovati per le generazioni future…compresi i propri figli..nipoti….ecc….questa è la vera e migliore eredità che possiamo lasciare…

Giuseppe
Ospite
Giuseppe

date il tempo al SIG.SINDACO…….non a la bacchetta magica…….

Alex
Ospite
Alex

Scena di ieri pomeriggio in spiaggia accanto ad un noto lido: una coppia di turisti si gode sdraiata i colori bellissimi del tramonto. Ad un certo punto arriva in spiaggia un’altra coppia di milazzesi (lo dico con cognizione perché li conosco di vista) con un cane che si siede a pochi passi dalla coppia di turisti. Il cane comincia ad abbaiare e nell’indifferenza “maleducata” dei padroni, si avvicina ai turisti curiosando nelle loro borse e fiutandoli dalla testa ai piedi. I turisti palesemente infastiditi protestano ma i padroni del cane fanno finta di niente continuando a rimanere indifferenti. A quel… Leggi tutto »

ciccio
Ospite
ciccio

il problema siamo noi, quelli che sbagliano restando indifferenti al fastidio che può INCONSAPEVOLMENTE il loro cagnolino e chi vede come te (noi tutti) a rimanere in silenzio facendoci i fatti nostri. Invece questi sono fatti nostri!!!

ciccio
Ospite
ciccio

Milazzo è umiliata dai milazzesi che insistono nel a votare individui capaci solo a se stessi e quegli altri, limitatamente, utili ai cittadini devono allearsi (inutilmente) con i primi. La pulizia non esiste, il problema sembrerebbe essere l’orario in cui si riempiono i cassonetti invece si fa finta di nulla se questi ultimi non vengono lavati, se la città non viene spazzata, se le strade non vengono lavate, se i marciapiedi sono pieni di erbacce, se i cestini nelle piazze non vengono svuotati, se le lampadine rotte non vengono sostituite, se si consente di parcheggiare ovunque, se si lascia occupare… Leggi tutto »