Il verdetto era nell’aria. La Commissione Disciplinare Nazionale ha inflitto due punti di penalizzazione al Milazzo per mancati pagamenti delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti
dovuti ai propri tesserati. Sanzione anche per l’amministratore unico della società, Bruno Chialastri, punito con 4 mesi di inibizione.

Bruno Chialastri (fotoclick)

I fatti si riferiscono agli stipendi e ai relativi contributi dei mesi di settembre e ottobre, non versati durante quella che era ritenuta la presidenza Peditto ma che in realtà aveva ancora al comando gli stessi uomini delle passate stagioni. I rossoblù, con questa penalizzazione, sono sempre più a un passo dalla retrocessione: da nove a sette punti, con i play-out distanti ben 14 punti.
Sebastian Donzella

Condividi questo articolo
364 visite